Danni in Agricoltura

Cosa fa la Regione

beneficiari sono gli imprenditori agricoli di cui all’articolo 2135 del codice civile, muniti di partita Iva e iscritti all’anagrafe regionale delle aziende agricole con posizione validata.

Sono a carico della Regione gli oneri per i contributi relativi ai danni arrecati da:

  • specie cacciabili all’interno delle zone di protezione (oasi, zone di ripopolamento e cattura, centri pubblici di riproduzione della fauna selvatica, zone di rifugio), nei parchi e nelle riserve naturali regionali, nonché nelle aree contigue ai parchi dove non è consentito l’esercizio venatorio;
  • specie protette in tutto il territorio regionale;
  • specie cacciabili, compresi gli ungulati in prelievo selettivo, per le quali il prelievo venatorio è temporaneamente vietato per ragioni di pubblico interesse o non consentito dalle Province per esigenze di carattere faunistico-ambientale o per motivazioni connesse alla gestione faunistico-venatoria del territorio;
  • sconosciuti nel corso dell’attività venatoria negli istituti di cui al precedente primo punto.

 

Le domande agli Ambiti territoriali di Caccia di Bologna

 

Nuovo modulo per la richiesta di contributo per prevenzione e danni

Per le Associazioni agricole e per le Aziende Agricole: il modulo per la richiesta del contributo per la prevenzione e per i danni ha subito delle modifiche, potete scaricarlo al seguente link tenendo presente che tale modulo va compilato in ogni sua parte.

 

_______________________________________________

 

Ripristini ambientali ATC BO1:

 

Ripristini ambientali ATC BO3:

 

 

Norme e atti